L'articolo di primo piano in dettaglio...

torna indietro  

Modena, 15 aprile 2020: un’altra struttura alberghiera per i pazienti positivi al coronavirus

(pubblicato il 15/04/2020)

 

Dopo l’esperienza del Concordia Hotel, un’altra struttura alberghiera è stata messa a disposizione dell’Azienda USL di Modena per migliorare la logistica e la gestione dell’emergenza coronavirus.

Si tratta dell’Hotel Tiby di Modena, che da martedì 14 aprile ha aperto le porte a pazienti positivi al coronavirus dimessi dagli ospedali della provincia e che non hanno la possibilità di trascorrere il periodo di isolamento al domicilio, per ragioni logistiche o sanitarie. 

Da circa due settimane al Concordia Hotel sono ospitati 56 cittadini, per la maggior parte dimessi dagli ospedali dopo il ricovero a causa del Covid-19: assistiti da 6 operatori sanitari (infermieri, fisioterapisti e terapisti della riabilitazione e altre figure sanitarie) tutti giorni dalle 8 alle 20, trascorrono il periodo necessario fino alla guarigione completa in stanza singola con bagno. 

Il successo dell’esperienza del Concordia Hotel di San Possidonio ha spinto l’AUSL a ricercare altre soluzioni simili sul territorio, siglando un accordo con la proprietà dell’Hotel Tiby. Pochi interventi sull’edificio, per consentire di accogliere in sicurezza le persone, hanno consentito l’immediata attivazione: sono 100 i posti letto totali; al momento ne sono stati attivati 36 collocati su due piani.

Con l’avvio dell’attività all’Hotel Tiby, questa soluzione può essere garantita ad un numero più ampio di pazienti.


Fonte: http://www.ausl.mo.it/


Seguiteci su: